Confagricoltura Piacenza saluta Carmen Prati


Gasparini: l’augurio di giorni spensierati e grazie per tutti questi anni di dedizione e serietà
Dal primo luglio Carmen Prati è in pensione, la scrivania in fondo al corridoio a sinistra, nella sede di Confagricoltura Piacenza, non è più la stessa.  Figura di riferimento dell’Associazione, assunta il primo maggio 1992, Carmen Prati è stata per quasi trent’anni segretaria di direzione e presidenza, oltre che responsabile dell’Ufficio Uma. Riservatissima, non gradirebbe interviste o la propria foto pubblicata sui giornali, nondimeno l’Associazione ci tiene ad esprimere una nota di ringraziamento.
“Carmen ha lavorato con encomiabile serietà e dedizione – sottolinea il presidente Filippo Gasparini – colleghi e associati di Confagricoltura Piacenza hanno avuto modo di apprezzarne la professionalità e la disponibilità che generosamente ha messo a disposizione ricoprendo un ruolo di grande rilevanza e affiancando ben tre direttori (Ezio Raschi, Luigi Sidoli e Marco Casagrande) e tutti i presidenti da Massimo Bergamaschi sino al sottoscritto. 
A lei, ora, da tutti noi, l’augurio di vivere rigeneranti giornate di svago, con la richiesta di non dimenticarci e di passare a trovarci in Associazione. Un sincero grazie a nome di tutta Confagricoltura Piacenza, in particolar modo da parte mia e del direttore”.




  • 3/7/2020   -   147 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa