CORRISPETTIVI TELEMATICI: INCONTRO TECNICO DI CONFAGRICOLTURA E AGRITURIST


Filippi e Bisagni: abbiamo informato le aziende e sottoscritto nuove convenzioni per agevolarle
 
Agriturist e Confagricoltura Piacenza hanno organizzato, lunedì 09 dicembre, un incontro congiunto dedicato alle aziende agrituristiche e a quelle che effettuano vendita diretta in regime ordinario perché in vista c’è un nuovo obbligo. “A decorrere dal 1° gennaio 2020 scatta, per alcune specifiche categorie, l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate, introdotto dal Decreto Legge n. 119/2018 recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria” – spiega la responsabile del servizio fiscale di Confagricoltura Michela Filippi –. Questo adempimento è già in vigore dallo scorso primo luglio per le aziende con volume d’affari superiore a euro 400.000 e ancor prima per chi vende attraverso i distributori automatici, ma dal prossimo mese saranno soggetti anche coloro che svolgono attività di vendita diretta in regime Iva ordinario e gli operatori di agriturismo che sono già tenuti a certificare i corrispettivi attraverso l’emissione dello scontrino o ricevuta fiscale”. Durante l’incontro è stato anche ricordato l’obbligo per queste aziende di dotarsi di POS per l’incasso dei corrispettivi per il tramite di carte di pagamento elettroniche (bancomat e carte di credito). “Ci è sembrato opportuno organizzare un incontro informativo per chiarire e spiegare – sottolinea Gianpietro Bisagni, presidente provinciale e regionale di Agriturist – così da arrivare pronti al nuovo adempimento e possibilmente anche con soluzioni che possano agevolare le imprese. Per questo sono state sottoscritte due convenzioni, illustrate agli intervenuti e a disposizione degli associati presso gli uffici. Come Agriturist – prosegue Bisagni – abbiamo attivato una convenzione con la ditta Arema che vende modelli e dispositivi (Registratori Telematici) per l’emissione, memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi telematici, selezionati in funzione delle varie esigenze delle aziende”. Durante la riunione il personale di questa azienda ha mostrato modalità operative e potenzialità delle macchine. Al termine dell’appuntamento è inoltre intervenuto Igino Babbic Tecnico responsabile di S451, società proprietaria del programma IDA (Invio dati alloggiati) e con cui Agriturist ha stipulato una convenzione a livello nazionale, presentando le nuove funzionalità del programma legate anche all’emissione di fattura e scontrino elettronico. “Sono soddisfatto – conclude Bisagni – l’appuntamento ha riscosso una buona partecipazione, segno che le aziende sono attente e la tematica è sentita. Lo si è recepito anche dalle numerose domande”. “Alcuni aspetti pratici legati all’applicazione della norma - sottolinea Filippi – devono essere ancora chiariti, al contempo gli uffici di Confagricoltura Piacenza sono a disposizione per dare risposte, fornire l’assistenza del caso alle aziende e raccogliere le deleghe per operare presso l’Agenzia delle Entrate con gli adempimenti propedeutici all’installazione e successiva gestione dei Registratori Telematici”.






  • 12/12/2019   -   26 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa