LE AZIENDE VITIVINICOLE DI CONFAGRICOLTURA CUSTODI DEL PAESAGGIO


Tenuta Pernice e Torre Fornello ospitano la prima cena nel paesaggio di Piace Cibo Sano
 
L’azienda vitivinicola Torre Fornello (a Ziano Piacentino) di Enrico Sgorbati, associata a Confagricoltura Piacenza, ha ospitato la prima cena nel paesaggio organizzata dall’Associazione Piace Cibo Sano. Giovedì 5 settembre un centinaio di partecipanti hanno avuto modo di apprezzare una serata che ha voluto unire diversi elementi facenti parte della cultura del territorio a uno dei suoi biglietti da visita maggiormente distintivi: il vino. Prima di riunirsi nella meravigliosa cornice di questa azienda storica, il gruppo proveniente dall’Università, composto da studiosi ed esperti di diversi Paesi, ha fatto tappa presso una realtà altrettanto prestigiosa, anch‘essa associata a Confagricoltura: l’azienda vitivinicola Tenuta Pernice (a Borgonovo Val Tidone). L’iniziativa è stata infatti posta a chiusura di una serie di progetti e percorsi tecnici che coinvolgono in primis l’Università Cattolica e riguardano lo studio di modalità produttive tali da consentire elevati standard qualitativi e quantitativi riducendo al contempo l’uso di fitofarmaci e il loro impatto sull’ambiente. Presenti per l’occasione il presidente di Confagricoltura Filippo Gasparini e il direttore Marco Casagrande.  “Sono realtà molto interessanti.  Il vino è di per sé elegante, evoca una storia – ha commentato Gasparini –. Queste aziende sono eccellenze che esportano il loro prodotto all’estero, e usano tecniche d’avanguardia in vigneto e in cantina. Tradizione e innovazione unite per un’agricoltura moderna, con competenze di marketing per la commercializzazione. Siamo orgogliosi di poterle associare e proseguiremo nel percorso intrapreso anche con gli altri attori locali perché oltre al prestigio distintivo di ciascuno si possa arrivare a fare sistema e avere visibilità come territorio”. “Queste aziende sono esemplificative di come l’agricoltura sia la vera custode del paesaggio – ha sottolineato Casagrande –. L’occhio si perde su queste colline morbide e ordinate come un giardino. In più – ha proseguito – la stretta collaborazione con gli istituti di ricerca e la continua innovazione rendono queste aziende in grado di gestire in modo efficace i fattori produttivi. Prove con vigneti inerbiti; controllo puntuale sulla gestione dei fitofarmaci; modalità innovative per la gestione dei residui; interventi mirati sul fabbisogno grazie ad una rete di centraline agro-meteo che mappano i filari.  L’agricoltura che tutela l’ambiente è questa. Come ha giustamente sottolineato Chiara Azzali della Tenuta Pernice, la collaborazione con il mondo della ricerca è strettissima e proficua, aggiungo che i risultati si possono apprezzare”.


Da destra: Il Direttore di Confagricoltura Marco Casagrande; Elaine Jeanne Januszewski  Consigliere Comunale di Ziano con delega alla promozione territoriale; Chiara Azzali proprietaria della Tenuta Pernice e presidente della Sezione di Prodotto Vitivinicola di Confagricoltura Piacenza; Paola collaboratrice storica di Chiara; Gloria Merli assessore all’Agricoltura del Comune di Ziano


Il presidente Filippo Gasparini con Enrico Sgorbati di Torre Fornello




  • 9/9/2019   -   87 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa