NOVITA' SULLA DISOCCUPAZIONE AGRICOLA


Gli uffici del Patronato Enapa di Confagricoltura sono a disposizione
 
“Ora anche gli operai agricoli a tempo indeterminato (OTI), che vengono licenziati il 31 dicembre dell’anno, hanno diritto all’indennità di disoccupazione agricola come gli operai agricoli a tempo determinato” – a sottolinearlo è Cristina Modenesi responsabile del patronato Enapa di Confagricoltura Piacenza. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 30/2019, attraverso un’attenta interpretazione della specifica normativa valida per il settore agricolo. “E’ stata finalmente scritta la parola fine ad un lungo contenzioso risolto in favore degli aventi diritto che di fatto prima subivano un’ingiusta discriminazione – prosegue Modenesi che spiega - d’ora in poi è obbligo dell’Inps accogliere e liquidare la spettante indennità anche a favore degli Operai agricoli a tempo indeterminato”.  Sul piano pratico un OTI licenziato il 31 dicembre 2018, pur avendo maturato 270 o più giornate, potrà richiedere la disoccupazione agricola per il 2019 presentando domanda entro marzo 2020.
“Gli uffici territoriali del Patronato Enapa sono a disposizione – conclude Modenesi – e ci trovate anche nel Palazzo dell’Agricoltura, in via Colombo, 35 a Piacenza, presso la sede di Confagricoltura Piacenza al secondo piano”.


Cristina Modenesi responsabile provinciale del patronato Enapa




  • 16/7/2019   -   31 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa