CONSIGLIO EUROPEO: MINISTRI DELL'AGRICOLTURA TRA BREXIT E PAC POST 2020


Confagricoltura Piacenza: augurando buon lavoro chiediamo di non perdere di vista la sostenibilità economica

La Presidenza finlandese, in carica dal 1 luglio, continuerà l’operato della Presidenza rumena lavorando il più possibile sulla nuova riforma PAC. Tuttavia, la Presidenza resta cauta sugli obiettivi data l’incertezza sul quadro finanziario pluriennale e la questione Brexit.  I ministri dell’agricoltura si riuniranno per il Consiglio agricoltura e pesca, il 15-16 luglio, a Bruxelles, dove saranno affrontati i seguenti temi: PAC post 2020, settore dello zucchero, peste suina africana in UE, benessere animale durante il trasporto, prodotti fitosanitari e organismi nocivi, accordo UE-Mercosur, accordo UE-UnioneAfricana. Dopo la pausa estiva proseguiranno gli incontri di cui è già stata stilata una prima agenda che vede il 16 settembre, a Bruxelles, un’ulteriore discussione per l’avanzamento della riforma PAC post 2020. In quell’occasione sarà anche illustrato un rapporto sulla conferenza "European Bioeconomy Scene 2019" organizzata dal Ministero finlandese dell'Agricoltura e della Silvicoltura e dalla Commissione europea in programma da oggi 8 luglio a mercoledì 10 luglio a Helsinki.  Il 14-15 ottobre, in Lussemburgo, il Consiglio continuerà a discutere sulla PAC post 2020 e, qualora vi fosse la necessità, sarà presentata la politica transitoria della PAC. Nella stessa riunione si affronterà anche il tema relativo alla strategia forestale UE.
I temi prioritari di discussione scelti dalla Presidenza finlandese sono questi sono: sostenibilità; agricoltori genuini; interventi settoriali; piccoli agricoltori; bioeconomia; strategia forestale europea; situazione di mercato; politica transitoria della PAC.
“Auguriamo buon lavoro ai Ministri – commenta Marco Casagrande, direttore di Confagricoltura Piacenza-. Devono affrontare tematiche, che, a cascata, avranno un grande impatto sulla gestione e sulla redditività delle aziende agricole. La nostra raccomandazione è di considerare questo elemento tra le priorità. Ossia – prosegue Casagrande – che le linee della politica economica agricola considerino la sostenibilità economica quale elemento prioritario. Uno dei termini che andava di moda qualche tempo fa e che, come tutte le mode, è stato dimenticato è “greenwashing”: il dare una pennellata di ambientalismo un po’ a tutto senza che ciò abbia un’efficacia misurabile. Ecco, chiediamo di scongiurare azioni di questo tipo, che per assecondare mood e pensiero dominante impongono misure non sostanziali. Il greeninig – tanto per fare un esempio – andrà rivisto perché ha mostrato vari limiti nella sua efficacia. Il problema è che anche nel migliore dei casi in cui questi riscontri vengono effettuati, i costi, che comunque ci sono per politiche inefficaci, sono sostenuti dalle aziende.  Un altro esempio? – rimarca Casagrande – Nell’ambito del benessere animale si discute di abolire le gabbie post parto per le scrofe. E’ una misura che danneggia i suinetti perché li espone a maggiori rischi di schiacciamento, ma siccome è contro intuitivo e la gente non lo comprende, l’Europa valuta di assecondare il volere comune. Chiediamo – sottolinea Casagrande – un Europa consapevole del suo ruolo di guida, in grado di cogliere il valore aggiunto portato dalle diverse vocazioni produttive nazionali e di valorizzarle, ponendo tra le priorità la produttività dell’agricoltura”. Il Presidente Juncker in occasione dell’inaugurazione ufficiale della Presidenza finlandese del Consiglio europeo ha dichiarato come l’Europa abbia bisogno di Paesi come la Finlandia, da sempre impegnata a seguire quello che è il percorso europeo, auspicando un operato della Presidenza che garantisca il raggiungimento di obiettivi importanti, soprattutto in chiave ambientale-climatica.  “Ci sembra importante sottolineare – conclude Casagrande -  che senza imprese agricole non sarebbe attuabile alcuna gestione armonica di ambiente e territorio”.


Marco Casagrande – direttore di Confagricoltura Piacenza




  • 16/7/2019   -   38 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa