CONFAGRICOLTURA: AL VIA I CORSI PER LA SICUREZZA NELL'USO DEI TRATTORI


 
Confagricoltura Piacenza organizza i corsi di aggiornamento del cosiddetto “patentino trattori”. L’iniziativa prenderà il via martedì 7 novembre e prevede una serie di edizioni gemelle del corso di 4 ore obbligatorio per chi possedeva almeno due anni di esperienza nella conduzione dei trattori a far data dal 31 dicembre 2015. La genesi della normativa è l’accordo stato-regioni del 22 febbraio 2012 che definisce le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione; i soggetti formatori; la durata, gli indirizzi ed i requisiti minimi dei corsi di formazione. Le disposizioni applicative sono state più volte prorogate sino a fissare la scadenza del 12 marzo 2017. Entro questa data anche chi ha esperienza deve aver frequentato un corso di aggiornamento con superamento di test di apprendimento sia per la parte teorica che per quella pratica. Le associazioni datoriali possono, lo prevede la norma, organizzare in autonomia questa fattispecie di iniziative, per cui Confagricoltura Piacenza, volendo offrire un servizio ai propri associati, ha programmato più edizioni presso la propria sede al Palazzo dell’Agricoltura. Per partecipare è necessario iscriversi presso il proprio ufficio di zona e prenotarsi. Il sistema di prenotazione è necessario perché la norma prevede che le aule possano essere costituite da non più di 24 partecipanti per volta. Saranno calendarizzate altre sessioni – fanno sapere dall’Associazione – dato che presso i nostri uffici, ad oggi, si sono iscritti oltre 250 partecipanti e si stima che altrettanti intendano procedere entro fine anno. L’accordo identifica anche altre attrezzature per le quali la formazione è obbligatoria: piattaforme di lavoro elevabili; gru a torre; gru mobili; gru per autocarro; carrelli semoventi con conducente a bordo; macchine movimento terra; pompe per calcestruzzo. Analogamente per quanto avviene nel caso dei trattori, anche per questi macchinari devono essere frequentati con successo gli specifici corsi di formazione. I corsi in partenza sono corsi di aggiornamento per addetti alla conduzione di trattori agricoli o forestali e non di altre attrezzature. Altre strumentazioni e macchine diffuse in agricoltura, come la macchina raccogli-pomodoro o la mietitrebbia non rientrano tra quelle indicate nell’accordo, ma comportano dei rischi per cui necessitano che i dipendenti che le utilizzano siano adeguatamente formati e informati in merito, come, ad ulteriore esempio, nel caso della motosega. L’accordo, invece, prevede l’obbligatorietà del corso specificatamente per le attrezzature sopra indicate per tutti gli utilizzatori, imponendo la formazione anche al datore di lavoro. Chi non ha esperienza biennale nell’uso, dovrà, invece frequentare un corso teorico e pratico di maggior durata che prevede anche l’esercitazione in campo.
 




  • 8/11/2016   -   819 letture  
  • Stampa questo articolo Stampa